Bonus 150 euro una tantum: come funziona?

Scopri a chi viene riconosciuto il bonus 150 euro una tantum e cosa deve fare il lavoratore per ricevere questa indennità.
Bonus 150 euro una tantum

L’art. 18 del DL n. 144 del 23 settembre 2022 ha previsto l’erogazione di una ulteriore indennità una tantum pari ad 150 euro, da corrispondere con le competenze di novembre 2022.

A chi viene riconosciuto il bonus 150 euro una tantum

L’indennità sarà riconosciuta a tutti i lavoratori dipendenti che nella busta paga delle competenze di novembre 2022 avranno un IMPONIBILE PREVIDENZIALE fino ad € 1.538.

Di seguito un esempio di una busta paga dalla quale evincere l’imponibile previdenziale (chiamato Imp.le, già collocato nella sezione contributi) utile ai fini della corresponsione dell’UT.

Il nome e la collocazione in busta paga dell’imponibile previdenziale varia per ogni software house; ad esempio può essere chiamato “imponibile Ivs” oppure “imponibile contributi” e indicato nel corpo del cedolino.

Il bonus è un credito per il datore di lavoro, non un costo

Come per l’una tantum di euro 200,00 erogata a luglio 2022, il bonus una tantum di euro 150,00 non costituisce un costo aziendale bensì un credito per il datore di lavoro, che sarà compensato con il versamento dei contributi.

Cosa deve fare il lavoratore per ricevere il bonus 150 euro?

Per ricevere l’indennità di euro 150,00, il lavoratore dovrà compilare e consegnare un’autodichiarazione volta ad attestare:

  1. la non titolarità, da parte del lavoratore, di trattamenti pensionistici di qualunque tipo;
  2. la non titolarità del nucleo familiare del lavoratore di reddito di cittadinanza;
  3. con l’indicazione di non beneficiare dell’indennità una tantum di 150 euro in relazione ad ulteriori rapporti di lavoro eventualmente in corso di svolgimento.

Hai bisogno di una consulenza per gestire le buste paghe dei dipendenti? Siamo qui per te!

Affianchiamo l’imprenditore nell’elaborazione delle paghe e in tutti gli adempimenti.

Compila il modulo per prenotare una consulenza conoscitiva con i nostri Consulenti del Lavoro.

Siamo attivi a Bergamo e provincia e possiamo raggiungerti anche in tutta Italia.

In questo articolo
Potrebbe interessarti anche